sabato 10 dicembre 2016

Roberto Speranza: rivedere la riforma della scuola che ci ha messo in rotta di collisione con gli insegnanti


Roberto Speranza parlamentare del Pd al Quotidiano Nazionale dichiara: “ Il governo di transizione deve fare «due cose. Una legge elettorale omogenea per Camera e Senato e rimettere al centro la questione sociale dove si è consumata la rottura con la società italiana. Penso a due provvedimenti del governo che hanno provocato questa rottura - spiega Speranza -: la riforma della scuola che ci ha messo in rotta di collisione con larga parte di insegnanti e studenti e una parte del Jobs Act. Bisogna porre rimedio a questi errori». Dichiarazioni che mettono un paletto sulle prossime politiche scolastiche del nuovo governo, parole che dovrebbero suggerire al prossimo Premier una scelta oculata per Viale Trastevere. Si ricorda che Roberto Speranza il 19 marzo 2013 è stato eletto capogruppo alla Camera dei Deputati per il Partito Democratico. L'elezione è avvenuta a scrutinio segreto su richiesta del collega deputato Luigi Bobba; Speranza ha ottenuto 200 voti tra i deputati democratici, le nulle sono state una trentina e le bianche 53. Lo stesso annuncia le dimissioni il 15 aprile 2015 da capogruppo PD alla Camera in dissenso con la decisione del Governo Renzi di porre la fiducia sulla nuova legge elettorale, l'Italicum.

 

Aldo Domenico Ficara