domenica 18 dicembre 2016

Studentessa provata da digiuno e freddo perde i sensi durante una lezione


Oggi con grande dispiacere raccontiamo una storia di estrema povertà, che i servizi sociali di Udine ( città del nord est ritenuta ricca)  non sono riusciti a intercettare, emersa solo dopo che una giovane studentessa iscritta alla scuola media ha perso i sensi per le precarie condizioni fisiche ( calo di pressione, fisico debilitato da digiuno e freddo ) durante una lezione.  A scuola nessuno era al corrente di questa situazione familiare di disagio economico né  insegnanti né  compagni di classe. Infatti, quando sono arrivati i soccorsi del 118, con il conseguente accertamento delle cause del malore, scoppia la spiacevole sorpresa. A tal riguardo il dirigente scolastico di fronte a questo  fenomeno silenzioso e crescente, dovuto a una crisi economica senza fine, ha diffuso un appello: «Non è la prima volta, bambini che vivono senza riscaldamento o non hanno i soldi per la mensa ce ne sono, ma queste cose non vengono quasi mai denunciate. Se i ragazzi non trovano in noi il canale giusto per parlare e confidarsi, alcune situazioni sfuggono».

 

Aldo Domenico Ficara

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.