domenica 29 gennaio 2017

In una scuola di Padova grave atto di bullismo


In una scuola di Padova tre studenti di dodici anni, già al centro di altri episodi di bullismo, trasformano  l’ora di educazione fisica, in un pretesto per accanirsi contro un ragazzino che già da tempo era nel loro mirino. Hanno approfittato della confusione, mentre alcuni compagni si dedicavano all’attività sportiva e altri erano negli spogliatoi o in bagno. I tre hanno teso un vero e proprio agguato al compagno. Gli sono saltati addosso e lo hanno immobilizzato. Poi lo hanno legato mani e piedi, stendendolo a terra in un angolo. Hanno utilizzato una delle corde per frustarlo, mentre ridevano e lo prendevano in giro, mentre la vittima, un altro 12enne originario del Marocco, chiedeva di essere liberata e lasciata in pace. A tal riguardo il Dirigente scolastico cerca di non drammatizzare e dichiara:  “A volte i dodicenni non si rendono conto di quel che fanno, forse è stato solo uno scherzo pesante. L’insegnante era presente e la palestra è un luogo aperto, per cui dev’essere durato davvero poco tempo. Non voglio ingigantire e nemmeno sottovalutare l’accaduto, per cui non lascerò nulla di inesplorato. Ma spero almeno di ridimensionarlo”.

 

Aldo Domenico Ficara