lunedì 6 febbraio 2017

Come cambierà lo svolgimento delle visite fiscali


 
 
Aria di cambiamento nello svolgimento delle visite fiscali. Prima di tutto sarà l’Inps a sorvegliare sulle assenze per malattia nel pubblico impiego. Le Asl saranno quindi messe da parte,  per dare spazio a un polo unico della medicina fiscale. Saranno adottati nuovi criteri attraverso cui svolgere gli accertamenti sulle malattie, tra le novità la possibilità di tornare a controllare, con verifiche frequenti e ripetute. Le fasce orarie di reperibilità, in cui farsi trovare a casa, dovranno essere armonizzate tra dipendenti privati e pubblici. Si punta a controlli mirati ed efficaci, tentando di massimizzare il ‘tasso di rendimento’ delle visite. Infine,  sarà rafforzata la posizione dei 1.300 medici presenti nelle liste speciali. Si tratta di personale sottoposto a un regime di incompatibilità, per evitare conflitti d’interesse tra controllore e controllato. Dovrebbe essere assicurata loro continuità professionale, così da permettere una maggiore specializzazione e l’attività in via esclusiva.

 

Aldo Domenico Ficara

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.