mercoledì 15 febbraio 2017

E’ giusto cancellare la possibilità di bocciare nella scuola primaria ?


 
 
E’ stata presentata sulla piattaforma «Change.org» una petizione per chiedere di cancellare la possibilità di bocciare nella scuola primaria. La petizione in una settimana ha raccolto oltre seicento firme, molte di nomi che hanno un peso e un ruolo nel mondo della scuola, della pedagogia e della formazione. Si tratta di una presa di posizione importante di cui si terrà conto in Parlamento dove è in discussione la legge delega che prevede la novità. Nel nome di don Milani insegnanti, pedagogisti ed esperti della formazione spiegano il loro no alla norma voluta dalla ministra Fedeli: «I cosiddetti casi eccezionali solo nell’ultimo anno scolastico 2015/2016 sono stati 11.071 e nell’anno precedente 11.866. Chi di noi lavora nella scuola o si occupa di formare i futuri maestri sa non solo quanti sono i respinti ma anche chi sono: figli di immigrati, ragazzi meridionali provenienti dalle famiglie più povere, bambini rom. Oggi come ai tempi di don Lorenzo Milani “la scuola ha un problema solo: i ragazzi che perde”.
Attraverso i commenti dei lettori sulla pagina FB di RTS  si potrebbe approfondire la tematica se sia giusto abolire la possibilità di bocciare nella scuola primaria.
 

Aldo Domenico Ficara