venerdì 7 aprile 2017

Approvati i decreti attuativi della 107/15: Rien ne va plus, les jeux sont faits


L’agenzia di stampa Ansa comunica  le nuove modalità per la maturità (dal 2019) e per diventare insegnanti. Il Consiglio dei ministri, infatti,  ha approvato stamani in via definitiva gli otto decreti attuativi della legge 107 ( detta La Buona Scuola). I provvedimenti ridisegnano anche l’istruzione professionale, prevedono nuove risorse per il diritto allo studio e introducono novità per l’educazione della fascia d’età 0-6 anni, per le scuole all’estero e per l’inclusione degli alunni disabili. I decreti attuativi approvati oggi sono 8 e riguardano:
·        Il sistema di formazione iniziale e di accesso all’insegnamento nella scuola secondaria di I e II grado.
·        La promozione dell’inclusione scolastica delle studentesse e degli studenti con disabilità.
·        La revisione dei percorsi dell’istruzione professionale.
·        L’istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino a sei anni.
·        Il diritto allo studio.
·        La promozione e la diffusione della cultura umanistica.
·        Il riordino della normativa in materia di scuole italiane all’estero.
·        L’adeguamento della normativa in materia di valutazione e certificazione delle competenze degli studenti e degli Esami di Stato.
Per poter definire lo stato delle cose, si potrebbe usare il detto francese: Rien ne va plus, les jeux sont faits

 

Aldo Domenico Ficara

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.