sabato 15 aprile 2017

Docenti che salteranno la Chiamata diretta


Nel contratto sulla mobilità siglato da Miur e sindacati  l’11 aprile 2017, all’articolo 13 comma 1 si evidenziano  i docenti che secondo un ordine di priorità, non saranno sottoposti alla chiamata diretta. Questi docenti sono:
1.     disabili e con gravi motivi di salute: 1. non vedenti; 2. emodializzati;
2.     personale trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni richiedente il rientro nella scuola di ex titolarità;
3.      personale con disabilità e personale che ha bisogno di cure continuative: 1. disabili di cui all’articolo 21 della legge n. 104//92; 2. personale che ha bisogno per gravi patologie di cure continuative; 3. personale di cui al comma 6 dell’articolo 33 della legge n. 104/92.
4.     personale che assiste un disabile in condizione di gravità (figlio, coniuge e genitore);
5.     personale trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni richiedente il rientro nel comune di ex titolarità;
6.     personale coniuge di militare o di categoria equiparata;
7.     personale che ricopre cariche pubbliche nelle amministrazioni degli enti locali;
8.     personale che riprende servizio al termine dell’aspettativa sindacale

Il sopra descritto personale scolastico, nel caso in cui sia titolare di ambito, sarà assegnato alle scuole da parte dell’USR competente per territorio.
Questo articolo è presentato anche in un apposito Video

 

Aldo Domenico Ficara