giovedì 18 maggio 2017

Nella riforma del sostegno 2017 gli ATA si occuperanno degli studenti con disabilità


 
 
La riforma del sostegno 2017, il testo del decreto attuativo, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, conferma una delle novità più discusse de La Buona Scuola: quella per cui i collaboratori scolastici si dovranno occupare dell’assistenza di base igienico-personale degli alunni disabili. Il punto cardine della riforma del sostegno, infatti, è quello per cui tutto il personale scolastico sia coinvolto nella formazione per l’inclusione scolastica. Per questo motivo anche il personale ATA si occuperà nella gestione degli studenti con disabilità, come stabilito dal 4° comma dell’articolo 3 del Decreto attuativo della Buona Scuola. Questa assistenza sopra descritta si baserà  principalmente su due fattori: il primo riguarderà il profilo professionale, mentre il secondo il genere dello studente.

 

Aldo Domenico Ficara