venerdì 19 maggio 2017

Studentessa con sostegno tagliata fuori dalla gita scolastica in Sicilia


 
 
In un istituto di Amantea, comune in provincia di Cosenza, una studentessa, adolescente, di 14 anni, affetta da un disturbo per il quale è necessario che venga seguita da un’insegnante di sostegno, ma che non le impedisce di camminare o di stare con i suoi compagni, è stata letteralmente tagliata fuori dal partecipare alla gita scolastica, uno dei maggiori momenti di aggregazione scolastica (https://www.quicosenza.it/news/provincia-cosenza/155152-amantea-14enne-esclusa-dalla-gita-scolastica-la-madre-nessuno-le-aveva-detto-niente ). La mamma ha accompagnato la figlia come ogni giorno a scuola, ma una volta arrivate, hanno scoperto che tutta la classe era partita per una gita di tre giorni in Sicilia e nessuno le aveva detto niente. A tal riguardo riportiamo il duro commento della madre sull’episodio: “ Mia figlia è rimasta malissimo e avrei voluto che vedeste tutti la sua faccia quando ha scoperto che tutta la sua classe, i suoi compagni, erano andati in gita. Mia figlia serve solo a far prendere lo stipendio all’insegnante di sostegno che ha ‘pensato’ bene di non avvisarmi ”. L’emarginazione scolastica si materializza soprattutto in casi come questo.

 

Aldo Domenico Ficara

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.