giovedì 29 giugno 2017

Aumenti stipendiali degli insegnanti: campa cavallo che l’erba cresce

Secondo Rino Di Meglio l´auspicio espresso dal ministro della Pubblica amministrazione, Marianna Madia, riguardo la possibilità di riuscire a chiudere le trattative sul rinnovo dei contratti entro i primi giorni di ottobre è abbastanza stravagante. E lo è ancor di più alla luce della riunione che si è svolta questa mattina all´Aran con le confederazioni sindacali. A tal riguardo il coordinatore nazionale della GILDA degli insegnanti dichiara:  “ L´incontro odierno ha avuto un carattere del tutto preliminare. E non poteva essere altrimenti in quanto non solo non sono disponibili le pur scarse risorse previste dall´accordo governo-sindacati dello scorso novembre, 85 euro lordi pro capite medi, ma sono in alto mare anche le formalità necessarie per l´apertura dei contratti. Ci vorrà almeno un mese perché vengano scritti e resi operativi gli ‘atti di indirizzo´ necessari per dare il via a una vera e propria trattativa contrattuale. L´iter sarà comunque tortuoso perché i comparti sono stati riuniti e sarà quindi necessaria un´armonizzazione tra differenti normative e professionalità”.

Aggiornamento 22 agosto 2017: attualmente si parla di trovare un accordo contrattuale entro dicembre 2017, solo pochi giorni fa si indicava ottobre 2017.




Aldo Domenico Ficara