domenica 11 giugno 2017

Dopo la 107, ora si lavora per rendere impossibile anche l’estate degli insegnanti



Il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli annuncia alla Stampa il nuovo piano su scuole aperte anche d'estate , e sul quale i tecnici  del Miur stanno già lavorando, nel tentativo di rivoluzionare l'intero sistema scolastico. La Fedeli spiega: "Centinaia di genitori mi hanno scritto per chiederle aiuto.  la prima bozza della riforma dovrebbe essere presentata già dopo l'estate in modo da essere annunciata ufficialmente all'inizio del prossimo anno scolastico". Contemporaneamente Elena Centemero, deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia, dichiara: "Le scuole aperte d'estate, come accade in molti Paesi UE, hanno due presupposti irrinunciabili. Il primo è quello di modificare il nuovo contratto nazionale in modo tale che i costi non gravino sul bilancio dello Stato. Questo perché, ed è la seconda considerazione, la scuola estiva non deve comportare spese per le famiglie e gli alunni, se non quelle di iscrizione e del servizio mensa".



Aldo Domenico Ficara