mercoledì 14 giugno 2017

Il costo dell’alternanza scuola ricade sulle famiglie ?



In un articolo di Alex Corlazzoli si riporta una denuncia dell’ l’Unione degli Studenti riguardante alcune anomalie sull’alternanza scuola – lavoro. Nell’articolo si scrive: “ Secondo l’Unione degli Studenti vi sono dei casi di inopportunità che vanno segnalati: a Taranto, per esempio, gli studenti hanno fatto alternanza scuola-lavoro all’Ilva, l’industria siderurgica tanto discussa. Ad Avellino agli studenti è stata chiesta una somma di 200 euro per coprire le spese di trasporto e a Trieste sono segnalati casi in cui i ragazzi si sono dovuti cercare in maniera autonoma una realtà dove svolgere quanto previsto dalla Legge “. E ancora: “A dover fare i conti con questo problema sono soprattutto i ragazzi al Sud: “Pensiamo – spiegano nel dossier i responsabile dell’Unione degli Studenti – alla Sardegna e al Molise dove le scuole, non essendoci un tessuto produttivo sul territorio in grado di sopperire alla mole di studenti, si sono trovate costrette a far spostare gli alunni in luoghi non vicini alla residenza arrivando a far spendere loro cifre come 300-400 euro”.




Aldo Domenico Ficara