venerdì 2 giugno 2017

Roberto Vacca: in Italia alla gente non importa nulla del sapere


 
 
Roberto Vacca,  matematico e ingegnere, firma di Nova, l’inserto scientifico del Sole 24 Ore, in una intervista dice: “ Alla gente non importa nulla del sapere. Ed è la causa prima per cui il nostro Pil arranca. Matteo Renzi – o chi per lui, Paolo Gentiloni – invece di far propaganda sugli irrilevanti decimali, dovrebbe interrogarsi sul deserto dei saperi che genera l’impoverimento. Il Prodotto interno lordo sappiamo misurarlo solo in modo approssimativo: i valori pubblicati dall’Istat sono affetti da errori di parecchi percento. Certo il Pil cresce se le aziende investono di più in ricerca e sviluppo. Cultura e scienza generano prosperità economica: i cinesi mirano a portare cento delle loro università al più alto livello mondiale. Diciamocelo: di cosa si parla nell’informazione, oggi ( in Italia )? Di cucina, di gite, di tempo libero e di reality show “. A fine articolo chi scrive vorrebbe aggiungere che in Italia lo studio non è una priorità, perché non lo è il merito, infatti, siamo maestri nel dare posti di lavoro strategici in cambio di consenso elettorale, nelle raccomandazioni e nell'aver creato una classe dirigente non adeguata al ruolo che riveste.

 

Aldo Domenico Ficara

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.