martedì 25 luglio 2017

Guerra tra poveri: da una parte i vincitori di concorso dall’altra i vincitori di ricorso



A Salerno i 500 vincitori del concorso a cattedra 2016 resteranno  senza l’immissione in ruolo  perché i colleghi che hanno vinto il ricorso contro il tanto chiacchierato algoritmo de La Buona Scuola che li aveva inviati ( un anno fa il termine coniato fu  "deportati " ) al nord, su disposizione giudiziaria, prenderanno proprio quei posti.  “ Il Fatto Quotidiano” definisce la vicenda come una “guerra tra poveri”, ovvero un contendere tra docenti vincitori del ricorso contro l’algoritmo sulla mobilità e i vincitori di concorso. Forse sarebbe stato più equo dividere possibilità con una specie di doppio canale provinciale, concedendo 250 posti ai docenti rientranti al sud e 250 posti destinati ai docenti vincitori di un concorso  che le cronache hanno definito particolarmente difficoltoso.




Aldo Domenico Ficara