sabato 1 luglio 2017

Insegnanti interessati alle domande di disoccupazione NASPI

Le persone che perdono il lavoro possono richiedere l'indennità di disoccupazione Naspi (Nuova assicurazione sociale per l'impiego) all'Inps (coloro che hanno perso il lavoro entro il 30 aprile 2015 conservano il diritto a presentare domanda di Aspi o Mini-aspi, a seconda dei requisiti). Per gli insegnanti la domanda di disoccupazione, per avere indennizzato l’intero periodo spettante,  deve essere presentata entro 8 giorni dalla risoluzione del contratto. La stessa potrà essere presentata, comunque, entro massimo 68 gg., (decorsi i quali si avrà decadenza dall'accesso al sussidio) ma si sarà soggetti alla relativa decurtazione dei periodi intercorsi.  Pertanto è opportuno per tutti gli insegnanti interessati presentare tutta la documentazione subito dopo il termine del contratto al 30 giugno o al 31 agosto. Per poter ottenere l’indennità di disoccupazione sono necessarie 13 settimane di contribuzione negli ultimi 4 anni e almeno 30 giornate di effettivo lavoro nell’ultimo anno; per giornate effettive di lavoro si intende quelle di concreta presenza, a prescindere dal numero di ore di lavoro. Per quanto riguarda invece i contributi, restano validi in questi casi anche quelli dovuti ma non versati. Di solito la documentazione richiesta è la seguente:

·        Copia contratto dell’ultimo anno scolastico
·        Copia ultimi cedolini
·        Copia carta di identità
·        Copia codice Fiscale




Aldo Domenico Ficara