venerdì 21 luglio 2017

Macron: dall’aggiornamento degli insegnanti al divieto dei cellulari in classe



Uno dei punti chiave della riforma della scuola che ha in mente Macron riguarda la formazione continua e l’aggiornamento degli insegnanti che per la metà almeno non si sentono ben preparati per affrontare i ragazzi. Nei primi tre anni nessuno di loro potrà andare ad insegnare nelle zone di educazione prioritaria, le più difficili. Per dare nuovo slancio alla scuola e alla professione di insegnante il neo presidente vorrebbe anche ragionare su aumenti di stipendio per la categoria. Norma poco liberal ma che potrebbe aiutare gli insegnanti e i presidi a mantenere la disciplina e l’attenzione. Macron vuole vietare l’uso dei cellulari in classe.



Aldo Domenico Ficara