martedì 18 luglio 2017

Professore fantasma: collezionava certificati di malattia in Lombardia per fare l’avvocato in Calabria



A Lodi insegnava - o meglio avrebbe dovuto insegnare - diritto, ma in cinque anni i suoi alunni non l’hanno visto una sola volta in classe: in realtà, faceva l’avvocato in Calabria. Collezionando certificati di malattia, congedi biennali per assistenza al padre malato e aspettative, il «professore fantasma» ha totalizzato la bellezza di 1533 giorni di assenza da scuola, praticamente gli interi periodi di lezioni dell’anno scolastico. Nel frattempo il finto malato (o finto assistente del padre malato) svolgeva regolarmente la professione forense in Calabria, partecipando a centinaia di udienze di vari processi. Il docente assenteista – A. M., di 55 anni, titolare di uno studio legale a Santo Stefano Calabro ( Reggio Calabria ) – è stato arrestato dalla compagnia di Lodi della Guardia di Finanza e messo agli arresti domiciliari per l’intero periodo delle indagini.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.