domenica 9 luglio 2017

Quando si scambia un Ichino per un altro


Il nostro infaticabile editor Vincenzo Pascuzzi riporta nella pagina Facebook di RTS un articolo di Reginaldo Palermo dal titolo “ Ichino e la sua fissazione maniacale: Invalsi = termometro “.   pubblicato su Aetnascuola ( il sito web di Silvana La Porta ) in cui si scrive a proposito di Invalsi: “ Sulla polemica sugli esiti delle rilevazioni Invalsi interviene senza troppe cautele Pietro Ichino, docente universitario, senatore ed esperto di diritto del lavoro. E lo fa con un breve ma secco articolo pubblicato nel suo blog. Ichino prende le mosse dall’articolo pubblicato venerdì scorso sul Corriere della Sera. “In sintesi – sottolinea Ichino – dagli ultimi test Invalsi risulta che, mentre in seconda elementare il grado di preparazione dei bimbi nelle due materie è abbastanza uniforme tra le diverse regioni del Paese, in terza media, invece, a fronte della performance delle scuole del Nord che si colloca omogeneamente in una fascia alta della gamma nazionale, quella delle scuole del Sud si colloca nella fascia bassa, con marcate disomogeneità: cioè facendo registrare anche punte negative gravi, soprattutto in Calabria, Sicilia e Sardegna. E il divario aumenta nelle scuola superiori”. Tutto bene tranne un piccolo particolare: l’articolo secondo il parere della nostra redazione non è di Pietro Ichino, che come si sa si occupa esclusivamente di questioni riguardanti le politiche del lavoro, ma di suo fratello Andrea ( si dice questo perchè l'articolo è correlato ad un altro contributo di Andrea Ichino ed Enrico Cantoni pubblicato sul Corriere Economia del 3 aprile 2017 dal titolo " I frutti velenosi dell’avversione dei professori per i test Invalsi " ). Verrebbe da dire, a meno di clamorose smentite, che si è scambiato un Ichino per un altro. ( Cose che possono capitare anche ad un grande professionista del giornalismo scolastico come Reginaldo Palermo )




Chiaramente vale anche il duale, ovvero che in errore sia caduta la nostra redazione. L'attenzione alla paternità dell'articolo risiede nel fatto del facile errore sul non saper distingure l'autore tra due fratelli, come tante volte è accaduto tra me e mio fratello Lucio. Vedi il seguente articolo:  ( https://aldodomenicoficara.blogspot.it/2016/08/aldo-domenico-ficara-perdona-il-ds.html?m=1 )

Aggiornamento 10 luglio 2017: ci giunge notizia ufficiale della rivendicazione dell'articolo da parte di Pietro Ichino, quindi in errore è caduta la nostra redazione


Aldo Domenico Ficara

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.