mercoledì 2 agosto 2017

Matteo Salvini: chi fa l’insegnante è un privilegiato perché si fa tre mesi di vacanze consecutive l’anno




Chi fa l’insegnante è un privilegiato, perché si fa tre mesi di vacanze consecutive l’anno, costringendo gli alunni a fare altrettanto. Così Matteo Salvini esordì a Torino per l’incontro di qualche mese fa ‘Riprendiamoci il lavoro’. Il leader della Lega Nord senza mezzi termini attaccò i lavoratori del comparto Scuola aggiungendo: “Per la scuola siamo l’unico Paese che fa tre mesi di vacanze consecutive all’anno e se non ci sono i nonni, si resta fregati”. Gli insegnanti però hanno fatto gli anticorpi a simili affermazioni, e non dovrebbero irritarsi più di tanto, sapendo fra qualche mese come comportarsi nei seggi elettorali. Si ricorda che queste parole di Salvini costrinsero il senatore Pittoni a stemperare l’affermazione, spiegando: “Si riferiva ai genitori che lavorano e non sanno a chi affidare i figli – – gli insegnanti non c’entrano nulla. È un problema segnalato da molte famiglie, per il quale il Carroccio chiede soluzioni”.

Aldo Domenico Ficara