venerdì 11 agosto 2017

Valentina Aprea: tre buoni motivi per appoggiare il liceo breve



L’assessore regionale all’Istruzione e lavoro della Lombardia, Valentina Aprea, sul decreto del ministro Fedeli che dà il via alla possibilità di iscriversi ad un percorso che durerà 4 anni invece di 5, come riportato su Il Giorno,  evidenzia tre buoni  motivi:
·        Il primo: introduce una forma di flessibilità significativa nella durata dei percorsi superiori e ciò consente una maggiore personalizzazione così come già avviene nei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale
·        Il secondo: terminare gli studi a 18 anni determinerà, per questi studenti, un vantaggio competitivo nel confronto con i giovani europei e dei Paesi dell’Ocse che terminano già a 18 anni gli studi
·        Il terzo: l’istruzione del XXI secolo che, contrariamente a quella del ‘900, non si conclude né con gli studi superiori né con la laurea ma dura per tutto l’arco della vita per stare al passo con le rivoluzioni tecnologiche. E’ meglio avere una buona ma breve formazione di base ed essere pronti a 20-21 anni a progettare il futuro.




Aldo Domenico Ficara