sabato 16 settembre 2017

A scuola settimana corta sì o no?




A scuola meglio la settimana corta o quella comprensiva del sabato? Scelte che dividono i Collegi docenti (e di conseguenza i Consigli di Istituto, chiamati a deliberare) su favorevoli o contrari. Cerchiamo di approfondire l’argomento dicendo che  fino a qualche anno fa il sabato a scuola era la regola, sia alle medie sia alle superiori. Oggi, con l’autonomia scolastica, ogni consiglio di istituto può decidere se optare per la settimana corta. In questo modo nelle scuole italiane il sesto giorno di didattica è sempre più raro, anche per ragioni di budget . Infatti, non è un caso che molte province abbiano invitato le scuole a chiudere il sabato per risparmiare circa diversi milioni di euro. A tal riguardo Giuseppe Bertagna, docente di Pedagogia dell’università di Bergamo spiega: “ Non c’è una regola assoluta da seguire. In linea generale è importante trovare l’equilibrio tra i tempi della scuola, quelli della famiglia e quelli delle relazioni tra pari. Ci sono diversi fattori da valutare ed è importante che la scelta sia fatta in pool: famiglie , scuole e istituzioni locali. Se mancano i servizi come i trasporti e le mense, se l’edilizia scolastica è carente di spazi all’aperto, allora è impensabile pensare di concentrare l’orario didattico in cinque giorni. Non si può costringere i ragazzi a stare chiusi in aula per sei o sette ore consecutive “.


Aldo Domenico Ficara