mercoledì 27 settembre 2017

Nei permessi per motivi personali e familiari basta l’autocertificazione




L’ARAN riguardo l’art. 15 del CCNL del 29 novembre 2007 che prevede  tre giorni di permesso retribuito per motivi personali e familiari documentati anche mediante autocertificazione,  ha argomentato quanto segue: “ il dipendente è tenuto a fornire una motivazione, personale o familiare, che deve rappresentare il presupposto giustificativo del permesso. La disposizione contrattuale stabilisce altresì che la stessa deve essere documentata, anche mediante autocertificazione del dipendente interessato. In ogni caso i motivi addotti dal lavoratore non sono soggetti alla valutazione del dirigente scolastico. Infatti, la clausola prevede genericamente che tali permessi possono essere fruiti “per motivi personali e familiari” consentendo, quindi, a ciascun dipendente, di individuare le situazioni soggettive o le esigenze di carattere personale o familiare ritenute più opportune ai fini del ricorso a tale particolare tutela contrattuale ”.

Aldo Domenico Ficara