martedì 12 settembre 2017

Sì alla bocciatura per ridare nuova dignità all'Istruzione primaria e secondaria




“Sì alla bocciatura” per ridare “nuova dignità all'Istruzione primaria e secondaria”. Il divieto di bocciare nelle scuole primarie e medie, introdotto dalla Buona scuola bis, divide il mondo della scuola. Contro le promozioni facili parte una petizione online, che in una settimana ha raccolto quasi 8mila firme. A proporla, indirizzandola al presidente del consiglio Paolo Gentiloni, al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e alla ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli, una docente di scuola elementare, Silvia Silvagni.