sabato 23 dicembre 2017

Crollo tessere del Pd: da 400mila a 90mila




Riportiamo quanto scritto in un articolo del Secolo d'Italia:  " Secondo un retroscena di Repubblica durante una cena “intima” al ristorante la Maddalena, vicino a Montecitorio, con Orfini e altri fedelissimi, Renzi si sarebbe sfogato amaramente per l’emorragia di tessere: «Qua non si tratta di banche o di Boschi, l’obiettivo sono io. Ma di cosa parliamo?». Come se ne esce? L’impresa è titanica: va inventata una campagna elettorale che è in salita, vanno ribaltati i sondaggi, come quello di Alessandra Ghisleri che dà i democrati a quota 23,7 per cento e il centrodestra oltre il 40. «Qualcosa bisogna fare, vcosì non possiamo andare avanti», avrebbe detto sconsolato il ministro dello Sport. Le cifre ufficiali del tesseramento 2017 sono ancora segrete ma quelle ufficiose sono disastrose. Gli iscritti al Partito democratico sarebbero sotto la soglia dei centomila, un crollo vertiginoso in un anno visto lo scorso anno erano oltre quattrocentomila. Probabilmente Renzi proverà ad arginare l’ostacolo prolungando i termini del tesseramento per gonfiare un po’ le cifre ".



Con questi numeri ( che ricordiamo essere ufficiosi ) verrebbe da dire che alle prossime politiche gli insegnanti si potrebbero prendere, dopo le tante delusioni normative, la loro rivincita democratica