lunedì 25 dicembre 2017

Diplomati magistrale: l’uso del termine “ licenziamento di massa “


“ L’On. Malpezzi (PD), della VII Commissione Istruzione, conferma quanto già anticipato dalla nostra redazione. Non è all’orizzonte un licenziamento di massa al rientro dalle vacanze natalizie. Come abbiamo già spiegato la sorte di ciascuno dei ricorrenti sarà legata al proprio ricorso e solo il giudizio finale del giudice al quale ci si è rivolti decreterà il depennamento dalle GaE “. Così inizia un articolo pubblicato su Orizzonte Scuola riguardante la sentenza  del Consiglio di Stato che ha rigettato il ricorso dei diplomati magistrale con titolo conseguito entro l’a.s. 2001/02 per l’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento, da cui per legge è assicurato il 50% annuale delle assunzioni a tempo indeterminato. In particolare RTS vuole evidenziare l’uso del termine “ licenziamento di massa “ che se pur scongiurato al rientro dalle vacanze natalizie non è del tutto inesistente in periodi successivi, anche in relazione alle future sentenze del TAR. Infatti,  gli effetti a cascata di questa vicenda normativa si vedranno solo nel momento in cui i relativi giudizi verranno decisi nel merito ( da notare che il Presidente del Tar Lazio nelle scorse settimane aveva rinviato a data da destinarsi le udienze di merito proprio per attendere la decisione della Plenaria).




Aldo Domenico Ficara