mercoledì 27 dicembre 2017

Domani scioglimento delle Camere che hanno approvato La Buona Scuola


Domani 28 dicembre 2017, come scrive Il Sole 24 Ore, Paolo Gentiloni salirà al Quirinale: un passaggio formale dovuto al fatto che con le elezioni il 4 marzo lo scioglimento delle Camere è in leggero anticipo rispetto al 15 marzo, giorno in cui cinque anni fa si riunirono per la prima volta i nuovi eletti in Parlamento. Ma il premier non si dimetterà. Prenderà solo atto, assieme al Capo dello Stato, che con l’approvazione della legge di bilancio la legislatura è politicamente finita. Il decreto di scioglimento delle Camere, una volta che Sergio Mattarella avrà sentito i presidenti di Senato e Camera come prevede la Costituzione, dovrebbe arrivare nella stessa serata di domani. O al più tardi il 29 mattina se non ci fosse il tempo per tutti i passaggi formali.