domenica 31 dicembre 2017

Valeria Fedeli: sono stata onorata di essere stata invitata




Dopo lo scivolone sul congiuntivo nella lettera inviata al Corriere della Sera e dopo lo strafalcione degli studenti «più migliori», pronunciato nel bel mezzo di un discorso a un incontro pubblico, la Ministra Valeria Fedeli mette insieme altre due righe di italiano contorto nel corso della sua visita di qualche giorno fa a Cremona. Di seguito il bigliettino con una consecutio temporum piuttosto discutibile, rende l’espressione pesante e inutilmente contorta “ sono stata onorata di essere stata invitata “. Sarebbe bastato scrivere semplicemente «sono onorata» per dare continuità all’azione e per snellire il periodo.