giovedì 29 marzo 2018

La Buona Scuola e il diabolico dejà vu del concorso a cattedra



Riportiamo lo stralcio di un articolo pubblicato su Orizzonte Scuola: “ Sono pervenute circa 50 mila domande e ben 10 mila tra queste sono state prodotte da docenti già di ruolo. Principalmente del Sud, donne, con 43 anni in media di età. Cosa mai potrebbe spingere un docente già di ruolo ultraquarantenne a sottoporsi all’ennesimo colloquio per testare le sue capacità didattiche, per poi tornare precario per almeno un anno (ma durerà davvero solo un anno il periodo di limbo transizione verso il ruolo?) dopo il quale sostenere un altro colloquio prima di essere nuovamente assunto di ruolo come in un perfetto, quanto diabolico, dejà vu? Possiamo testimoniare con tante, ma tante storie, che sono state la disperazione e la sensazione di un’ultima spiaggia da raggiungere a spingere questi 10 mila docenti a fare la domanda per partecipare a questo concorso e nella maggior parte dei casi con le lacrime agli occhi ed un senso di impotenza e perdita di dignità nel cuore “.