lunedì 30 aprile 2018

Bullo manda in ospedale un ragazzo di 15 anni: a pagare il danno pari a 12mila euro gli insegnanti



Insultato in classe davanti a compagni e professori, umiliato in cortile, picchiato fuori dall’istituto scolastico. Vittima dell’ennesimo episodio di violento bullismo è stato un ragazzo di quindici anni, finito in ospedale con il naso rotto dopo che un suo coetaneo lo ha aggredito e pestato all’esterno dalla scuola. Ma essendo iniziate le violenze all’interno delle mura scolastiche a pagare i danni provocati dal bullo al coetaneo - come ha stabilito il tribunale civile di Roma - sarà il ministero dell’Istruzione. Se sarà verificata la culpa in vigilando, il MIUR potrà rivalersi sugli insegnanti coinvolti. Dodicimila mila euro è la somma che il ministero dovrà versare alla famiglia della vittima,