martedì 14 agosto 2018

Concorso a Ds: per una domanda sbagliata si deve rifare la graduatoria con i nuovi punteggi ?



Nella preselettiva del concorso a Ds esiste una  domanda indiscutibilmente errata. La domanda recita così:    Il dirigente scolastico può individuare, nell’ambito dell’organico dell’autonomia, fino al 1o per cento di docenti che lo coadiuvano in attività di supporto organizzativo e didattico dell’istituzione scolastica secondo la legge 107 del 2015, comma 83. Per quali finalità? Le 4 riposte fra le quali si doveva scegliere quella giusta sono:

A.   Per avere un ruolo funzionale al buon andamento delle attività della scuola
B.   Per avere sostegno sotto il profilo organizzativo e didattico
C.   Per concorrere alla realizzazione del piano triennale dell’offerta formativa con attività di insegnamento, di potenziamento, di sostegno, di organizzazione, di progettazione e di coordinamento
D.   Per sostituire i docenti assenti nelle attività programmate

Nella piattaforma per le esercitazioni la risposta considerata esatta è la C, ma ricordando il comma 83 della  legge 107 del 2015  che dice: “Il dirigente scolastico può individuare nell’ambito dell’organico dell’autonomia fino al 10 per cento di docenti che lo coadiuvano in attività di supporto organizzativo e didattico dell’istituzione scolastica”, la risposta esatta sarebbe la B. Pertanto tutti i punteggi attribuiti dovrebbero essere corretti, con la conseguente correzione della graduatoria finale per l’ammissione alla prova scritta.