mercoledì 26 settembre 2018

Concorso a Ds: nella prova scritta occorrono 21 minuti a quesito



Rispetto al passato, lo svolgimento della prova scritta sarà computerizzato e pertanto i candidati avranno a disposizione una postazione informatica alla quale accederanno tramite un codice di identificazione personale che sarà fornito il giorno della prova. La prova scritta consiste in cinque quesiti a risposta aperta e due quesiti in lingua straniera. Per quanto riguarda i contenuti dei cinque quesiti a risposta aperta occorre fare riferimento all’art. 10, co.2, del DM 138/2017.Ciascuno dei due quesiti in lingua straniera è articolato invece in cinque domande a risposta chiusa, volte a verificare la comprensione di un testo nella lingua straniera prescelta dal candidato tra inglese, francese, tedesco e spagnolo. Detti quesiti, che vertono sulle materie di cui all’art. 10, comma 2, lettere d) o i) del decreto ministeriale (d. organizzazione degli ambienti di apprendimento, con particolare riferimento all'inclusione scolastica, all'innovazione digitale e ai processi di innovazione nella didattica; i. sistemi educativi dei Paesi dell'Unione Europea), sono formulati e svolti dal candidato nella lingua straniera prescelta, al fine della verifica e della relativa conoscenza al livello B2 del CEF. Da segnalare inoltre che la prova scritta ha la durata di 150 minuti, al termine dei quali il sistema interrompe la procedura e acquisisce definitivamente le risposte fornite dal candidato fino a quel momento. Come si può facilmente verificare per ogni quesito previsto dall’intera prova scritta (5 aperti e 2 chiusi in lingua straniera) si hanno a disposizione mediamente circa 21 minuti di tempo per rispondere.

Fonte