martedì 3 dicembre 2019

Posti di sostegno in deroga: supplenza conferita anche a docenti senza titolo


I posti in deroga sono i posti aggiuntivi che vengono concessi in un secondo momento dietro richiesta , se le cattedre in organico di fatto non sono state sufficienti a coprire tutti i casi certificati presenti nelle scuole.. In tal caso si procede a seconda convocazione da parte del provveditorato nella quale chi ha avuto uno spezzone può completare e si continua a scorrere la GE.   Anche per l’anno scolastico 2019/20  i posti di sostegno in deroga non sono entrati a far parte dell’organico di diritto, e vengono assegnati come supplenze al 30 giugno. Su 150mila insegnanti di sostegno, un terzo ( circa 50 mila docenti ) sono decisi ad anno scolastico iniziato da sentenze dei tribunali ai quali si rivolgono le famiglie degli alunni con disabilità o da decisioni dell’Ufficio Scolastico.  A fronte di un numero più basso di docenti  di sostegno in possesso della specializzazione, la supplenza può essere conferita anche ai docenti senza titolo.